I segreti di Tutankhamon Valentina Santini

I segreti di Tutankhamon, storia di un faraone tra mito e realtà

I segreti di Tutankhamon:Chi era davvero Howard Carter? Cosa c’è di vero nella «maledizione del faraone»? Tutankhamon era davvero il suo nome? Un viaggio attraverso il passato e alle sabbie della Valle dei Re per conoscere più da vicino i segreti del faraone bambino.

Il cosiddetto «faraone bambino», morto intorno ai vent’anni d’età, è uno dei sovrani più misteriosi dell’antico Egitto. Infatti non sappiamo quasi niente sulla sua vita, ma, d’altra parte, non sappiamo per certo neppure come sia morto. Anche dal lato familiare, brancoliamo nel buio: abbiamo il DNA dei suoi genitori, ma non conosciamo la loro identità. Pure sull’infanzia del giovane faraone siamo spesso costretti a formulare solo ipotesi: nonostante le molte ricerche, non possediamo nemmeno un «ritratto» certo di Tutankhamon, prima che salisse al trono. Quindi, chi era davvero Tutankhamon e come ha fatto a diventare così importante?

I segreti di Tutankhamon a cento anni dalla scoperta della tomba

A cento anni dalla scoperta della tomba di Tutankhamon (4 novembre 1922), un saggio che svela fatti e curiosità su uno dei ritrovamenti archeologici più sensazionali di tutti i tempi. Un viaggio avvincente attraverso il passato e le sabbie della Valle dei Re per conoscere più da vicino i segreti del faraone bambino.

Il 4 novembre 1922 il piccone di un operaio colpì il primo gradino di una scala davanti alla tomba già nota di Ramses VI. L’egittologo inglese Howard Carter, ormai sfinito e prossimo a interrompere gli scavi, seguì quegli scalini uno dopo l’altro con il cuore che gli martellava nel petto finché non si trovò di fronte all’accesso di una porta in pietra.

Il libro di Valentina Santini in libreria dall’11 ottobre

Quello che scoprì entrando da quel passaggio avrebbe cambiato le sorti dell’archeologia: la prima tomba di un faraone praticamente intatta. La casa che avrebbe dovuto ospitare la vita ultraterrena di Tutankhamon era stipata di migliaia di oggetti preziosi, statue divine e umane, letti, un trono, armi e gioielli e di alcuni dei reperti più incredibili, famosi e misteriosi di tutta la Storia come i feti mummificati delle figlie del faraone, la maschera in oro e lapislazzuli che copriva il suo volto e il pugnale forgiato con ferro e nichel di origine meteoritica: tutti gli ingredienti del mito e della Tut-mania che a partire dagli anni Venti si sarebbe diffusa in tutto il mondo. A distanza di cento anni, il fascino che Tutankhamon esercita su di noi e sulla cultura pop è ancora profondo.


I segreti di Tutankhamon Valentina Santini

VALENTINA SANTINI è dottoranda in Egittologia presso il dipartimento di Studi Classici, Storia Antica e Archeologia dell’Università di Birmingham e, dopo aver lavorato al Museo Egizio di Torino, è ora egittologa e addetta alla comunicazione presso il centro studi CAMNES (Center for Ancient Mediterranean and Near Eastern Studies) di Firenze. Le sue ricerche si concentrano sull’antico Egitto e in particolare sugli aspetti della vita spirituale del popolo del Nilo.

Posted in Novità in libreria and tagged , , , .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *